QUANTO VALE TUO FIGLIO, PER LORO ? Ecco perchè i nostri figli non hanno futuro in questo paese.

Di Fabio Cappellini

Ho avuto la fortuna di incontrare molti personaggi delle più varie categorie, se così possiamo dire…
Politici, filosofi, costituzionalisti, intellettuali di vario genere, artisti e persone normali, come pescatori, disoccupati e migranti…

Con ciascuno di loro ho cercato di parlare di un tema che è centrale nella vita Italiana: il mutamento epocale che caratterizza la diffusione della cultura nazionale, dell’istruzione, delle regole, della percezione Patria-Popolo sia per chi gestisce il potere sia per chi è gestito dal potere stesso.

DSC_3104

Il Paese dal 2006 è stato aggredito pesantemente dalla crisi, più di altri paesi Europei, molto di più che in America.
Di fatto ci siamo trovati ad affrontare i nostri problemi di sempre, grazie ai problemi di altri.
Il numero insostenibile di dipendenti pubblici, privi o quasi di regole e controlli, o almeno di percezione del limite che c’e’ tra doveri e diritti.
Il numero proporzionalmente  ancora più esagerato  di funzionari del settore pubblico e parapubblico, bancario e finanziario, e l’assurdità dei costi che sono dovuti assieme a diarie ed emolumenti vergognosi, sia ai politici che ai magistrati  Italiani, di ogni ordine e rilevanza.

In un momento di grande crisi come questa, in qualsiasi paese è stata affrontata la spesa pubblica come prima causa su cui intervenire: spesa pubblica e non welfare…
Ma da noi no, da noi si continua a parlare di eccellenze nel welfare, mentre di fatto si assiste anche qui a momenti di rinuncia alle cure da parte di chi non puo’ più permettersele, e se e’ vero che in passato la spesa procapite in farmaci era esagerata, adesso si assiste all’effetto opposto.

Molti farmaci non vengono più passati dal servizio sanitario, ed occorre acquistarli, spesso a costi assurdi.

i Ticket elevati anche per chi ha redditi risibili, inibiscono la prevenzione, si fanno sempre meno Gastroscopie e analisi del sangue.
Per una gastroscopia o una visita oculistica in strutture convenzionate con il ssn, ci sono attese che durano non piu’ mesi, ma spesso si avvicinano all’anno, anche e specialmente nella regione  amministrata dal riformatore della Sanità per eccellenza: Enrico Rossi, e la Toscana.

Qui si sono costruiti nel giro di pochi anni, 4 ospedali nuovi, tutti dotati di un numero di posti letto inferiore rispetto ai precedenti.
Tutti si basano su rigorosi protocolli, che fanno si che anche per interventi che sino a pochi anni fa richiedevano settimane di degenza , nel giro di pochi giorni invece il paziente viene rimandato a casa, e l’assistenza al convalescente ricade totalmente sulla sua famiglia.
non è raro che nella foga della dismissione dal reparto, qualche pic rimanga infilato nel braccio, un po’ più del dovuto, procurando infezioni da staffilococco haurus e altre conseguenze poco carine…
Ma , ad esempio nell’ospedale di Pistoia e nella sua asl, non certo la più grande della regione, ben 100 persone tra primari e funzionari politici dirigenti, hanno stipendi compresi tra i 50 e i 100.000 euro annui, e qualcun altro supera, questa cifra…
Ma non solo.
Molti dipendenti, hanno stipendi di oltre 45000 euro annui, dipendenti che entrano in ufficio alle 8 e se ne vanno alle 14..

Questi politici questi funzionari, questi super dipendenti, andranno in pensione con belle cifre mensili che gli consentiranno di fare il nababbo per decenni, e di farlo fare anche al coniuge, grazie alla reversibilità.
Per carità, nulla di così sfacciatamente scandaloso come i funzionari e politici regionali e nazionali, ma insomma…

Tutta questa gente ha fagocitato risorse, rubato di fatto il diritto alla serenità ad altre categorie di lavaratori, grazie ad un sistema di protezioni e complicità tra vari tipi di potere, tutti interessati a mantenere i loro vergognosi privilegi anche se le risorse che li alimentavano, sono oramai esaurite.

E Intanto i commercianti, e i piccoli imprenditori Vanno in crisi, si mangiano i risparmi per salvare la propria ditta, perdono casa e dignità, si suicidano.

Nell’indifferenza generale.
Così stanno facendo anche operai stagionati , e giovani disoccupati cronici,
Zero lavoro, zero dignità, zero voglia di vivere.
Come ti sentiresti tu se a 50 anni perdessi lavoro, possibilità di pagare mutui e affitti, di rispondere alle domande di tuo figlio sul suo futuro, anche  più spicciolo… tipo quella sulla prossima gita scolastica che non farà o sul fatto che se alle medie  si riesce a barcamenarsela con i libri, al liceo diventa difficile, se hai difficoltà anche a comperare un paio di scarpe nuove.

Anche Cinesi.

E per la loro insaziabile fame di privilegi, inventano balzelli, poco o per nulla appariscenti, ma che di fatto ti prosciugano la capacità di spesa: i ticket (sempre loro) a 23 euro, qualunque sia la prestazione richiesta ( poi ci sono alcuni laboratori privati fondati da giovani professionisti che ti prendono 20 euro per la prestazione stessa).
Sei uno sciagurato che ha una macchina di 15 anni e non puoi permetterti ne una nuova ne un altra usata ? bene, alziamo il livello a cui  si puo’ considerare sicuro il potere riflettente di una targa e cosi’ ti paghi oltre a 65 euro per i costi burocratici di revisione, anche 180 euro per la sostituzione dei due pezzi di latta che, tra l’altro , al momento della immatricolazione, nessuno ti aveva avvertito che erano a scadenza…

Ora, se andate su internet, e cominciate a confrontare i prezzi delle immatricolazioni, dei passaggi di proprietà, tra i libri di scuola , latte in polvere, farmaci.. tra quello che costano in Italia e quello che costano negli altri paesi Europei, avrete il polso della situazione al meglio….

Vabbè… si sa… sono costi che vanno a coprire il welfare…. eh no…. nemmeno controllare sanno… anche i costi delle auto, dei prodotti alimentari di marca, delle bibite, dei cacchio di preservativi sono più alti qui… e allora? perchè devo pagare di più un numero più elevato di controllori e garanti dei miei servizi, se questi servizi sono i più costosi e tra i  peggiori di Europa, e se  i controllori controllano solo che gli arrivino i soldini nostri a fine mese ?

Adesso, per spostare l’attenzione da questi problemi, hanno favorito una forte ondata migratoria dai paesi africani, e accusando di razzismo o di fascismo chiunque abbia da dire anche solo sui modi e sui numeri, stanno sostituendo un consenso sempre più costoso da mantenere ( quello degli Italiani che si impoveriscono e diventano sempre più critici) con quello più a buon mercato dei migranti, che già per il fatto di essere qui hanno una serie di favolosi vantaggi (ovviamente  tutti relativi) , che a noi appaiono solo in parte, ma che di fatto cambiano la prospettiva di vita in modo esponenziale rispetto a quella che si potevano attendere nei loro paesi d’origine.

Italiani che perdono casa e lavoro, contro immigrati che ottengono l’una e l’altro con minori difficoltà. Una guerra tra poveri alimentata ad arte da una casta che vuole mantenersi tale, fuori da qualsiasi buon senso…

Anche l’educazione scolastica, diventa piena di impegni e verifiche, ma vuota sempre più di contenuti.
La storia è poco presente  ( si sa, la storia insegna) , e soprattutto viene rimandata in  approfondimento a età dai 12 anni in su, la base che si assimilava alle vecchie scuole elementari  e che permetteva anche ad un bimbo di dieci anni di farsi una propria idea sui fatti storici e quindi sul presente, oggi diventa una serie di nozioni di tipo schematico, noiose e prive di charme.

…e il risparmio, e la casa…

miti Italici.

non esistono più speranze o quasi, a meno che tu non sia un bravo funzionario di partito o parente… allora sia tu , sia tua moglie lavorerete in un ufficio che vi garantirà a vita stipendio e quindi vi darà accesso a mutui,,,

e tuo figlio ?

Vuoi fargli un favore? Anzichè andare in giro con quei SUV cosi’ pateticamente inadatti alla maggior parte delle piccole strade di questo paese, (rimaste come erano da quando le auto che le percorrevano erano fiat 500 e 600 e qualche nsu prinz , larghe esattamente il 50% in meno rispetto a questi trattori per parvenue),  prova a spostarti con una Panda.
i 15-20000 euro che ci sono di differenza tra quella e l’altra, investili in corsi personalizzati con insegnanti madrelingua Inglesi, o Spagnoli, o Cinesi o Russi.
Visto che tuo figlio se vorrà cercare una vera starda al suo merito, dovrà andarsene…

E Magari la Playstation fai in modo che la usi una mezz’oretta al giorno e che siano due o tre le ore passate sui libri, come capita all’estero, e non il contrario…

E già che ci sei, quando sei prossimo al voto, leggi giornali , ma non solo quelli che parlano bene di chi comanda….
E vota, finalmente onestamente, per il futuro di tuo figlio, e non per il tuo egoista, patetico,oggi.

Magari riesci anche a non credere a tutte le cose belle che LORO  ti raccontano di aver fatto.

Magari riesci a vedere tuo figlio, e quello che va ad affrontare.

a mani nude, ma seduto sul tuo suv…

Un pensiero su “QUANTO VALE TUO FIGLIO, PER LORO ? Ecco perchè i nostri figli non hanno futuro in questo paese.

  1. …proprio così… Un bel quadro dove viene sviscerato tutto quello che è marcio in questo nostro paese…così impegnato nel fare bla bla con grossi paroloni…che fa grande demagogia su concetti come la vita…ma la Vita con la V maiuscola…
    Atterrita sempre più e sbigottita dal senso di giustizia e rispetto che sta scomparendo… Se nn ci si da una mossa a cambiare qs paese, la legge sarà sempre più un lusso…per i soliti ovviamente…
    La casta politica e tutto il suo entourage di burocrati dovrebbe cercare di guardare oltre il proprio ego smisurato… E pensare che il tempo passa …che i nostri figli hanno bisogno di un futuro… E qs glielo stanno negando…

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...